Comunicazioni

Comunicazioni

CIRCOLARE 05/2020

PREMIO LAVORATORI DIPENDENTI ART. 63 DECRETO LEGGE 18/2020

 

 

A partire dal foglio paga di Aprile 2020, ed entro il limite del 31 dicembre, il datore di lavoro è tenuto ad erogare un premio "una tantum" ai dipendenti che hanno prestato attività lavorativa presso la sede aziendale o, se in trasferta, in altri luoghi di svolgimento dell’attività (ad esempio, gli addetti alla manutenzione o i lavoratori distaccati presso altro datore di lavoro).

Il bonus spetta ai lavoratori con reddito complessivo da lavoro dipendente non superiore a 40.000 euro (imponibile a tassazione ordinaria) percepito nel corso dell’anno 2019. Il dipendente assunto nel corso del 2020, per ottenere il premio, dovrà rilasciare al sostituto di imposta una autodichiarazione in cui comunicherà l’importo del reddito di lavoro dipendente conseguito nell’anno precedente.

Lo Studio non inserirà nel foglio paga il premio di 100 euro ai dipendenti assunti nel 2020 in mancanza della ricezione della dichiarazione di cui sopra.

L’importo di 100 euro deve essere riparametrato alle giornate di lavoro effettivo svolte presso la sede, indipendentemente dall’orario giornaliero. Le giornate lavorabili nel mese di marzo, per chi lavora su 5 giorni settimanali dal lunedì al venerdì, sono 22.

Il fine della norma è premiare i lavoratori che, pur in una situazione difficile, si sono fisicamente recati sul luogo di svolgimento della prestazione. Quindi non rientrano nel computo delle giornate lavorate i giorni di smart working ed i giorni di assenza dal lavoro, indipendentemente dalla causale: permessi legge 104, ferie e permessi, giorni di cassa integrazione, malattia e infortunio, maternità, donazione sangue, ecc..

Il software paghe non ha la possibilità di inserire la distinzione tra ore di lavoro svolte effettivamente sul luogo di lavoro e ore di lavoro prestate in modalità smart working; pertanto i Clienti possono comunicare allo Studio le giornate di smart working con una comunicazione a parte (foglio di excel) o indicando lo smart working nelle note.

Lo Studio, in mancanza di informazioni specifiche, considererà le giornate di lavoro indicate nel foglio presenza come giornate prestate sul luogo abituale di lavoro.

L’importo, calcolato sulla base delle giornate di presenza rilevabili dalle informazioni pervenute allo Studio (file presenze, o foglio presenze), sarà inserito nel foglio paga di Aprile 2020 e compensato con il modello F24.

Il premio di 100 euro non concorre alla formazione del reddito: è un importo netto.

Sulle modalità applicative e di calcolo di questo bonus, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta con le circolari 8/E del 3 aprile e 18/E del 9 aprile. Nel caso in cui, nei prossimi giorni, vengano fornite istruzioni che modificano in modo rilevante quanto sopra riportato, provvederemo ad informare i Clienti.

I collaboratori dello Studio sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

scarica pdf